energy

Case study: Azienda distribuzione energia elettrica.

Background

Importante azienda del settore Utilities che opera da oltre 50 anni nell’ambito della distribuzione di energia elettrica sul territorio nazionale con decine di migliaia di clienti.

Challenges

Riprogettare un enterprise datacenter rispondendo a stringenti caratteristiche di affidabilità, scalabilità e performance. Realizzare un migration path in grado di garantire downtime minimi, dell’ordine di alcuni minuti. Configurare attentamente l’ambiente calibrando le risorse disponibili con le QoS dei servizi erogati con l’obiettivo di massimizzare il risultato prestazionale col minimo sforzo economico. Supportare il cliente durante tutte le fasi del progetto: dall’analisi al collaudo all’entrata in esercizio. Identificare tecnologie di facile apprendimento per ridurre l’overhead di gestione in carico all’azienda. Integrare la nuova architettura con la strumentazione esistente mitigando i processi di migrazione e l’impatto sugli utilizzatori. Autonomia del cliente nell’utilizzo, nella gestione ordinaria e nel monitoraggio dei sistemi. Sono solo gli aspetti salienti della mission affidataci da un importate azienda del settore Utilities italiano.

Solution

L’attività di analisi ha evidenziato la necessità di progettare una soluzione basata su un’infrastruttura virtuale basata su architettura rack01Intel x86 in grado di ospitare anche applicativi migrati da ambienti SPARC. Per garantire le opportune garanzie di scalabilità dell’ambiente è stata adottata un’architettura datacenter basata sulla serie E4 VSTONE® sviluppata da E4 Computer Engeneering Spa costituito da elementi di eccellenza quali Server Intel® derivati dagli ambienti HPC, storage EMC2®, switching Brocade® e UPS Eaton®. E’ stato quindi realizzato un cluster VmWare® in architettura N+1 basato su ESXi® 5.5 al quale è stato affiancato un nodo dedicato al management dell’infrastruttura. La protezione del datacenter è stata realizzata con firewalls Watchguard XTM® e la soluzione di endpoint protection dedicata agli ambienti virtuali McAfee MOVE®. progetto Contestualmente è stata rielaborata tutta l’infrastruttura di Backup realizzata con server Intel® e software Veeam®, ridisegnate le policies di backup e le procedure di restore.

Results

Realizzando un’attenta integrazione fra tutte le componenti facenti parti del progetto si sono ottenuti importanti risultati in termini di performance (tutte le componenti in gioco sono state calibrate per eliminare ogni potenziale collo di bottiglia), di affidabilità (ogni componente, dallo storage ai firewalls, è in HA in configurazione N+1), di disponibilità (impostando politiche di backup in grado di supportare bassi RPO e RTO e predisponendo l’architettura all’implementazione del disaster recovery), di semplicità (omogeneizzando e centralizzando gli strumenti di maintenance e monitoring). p64Durante le fasi realizzative sono stati effettuate importanti milestones quali i collaudi HA e prestazionali che hanno consentito di certificare al cliente l’effettiva potenzialità dell’ambiente in termini di potenza di calcolo, IOPS e bandwidth. Un importante lavoro di assessment pre e post migration ha consentito di realizzare una soluzione realmente tailor made sulle specifiche esigenze del cliente, di certificare le performance dell’architettura realizzata e di identificare molteplici scenari di scaleout a supporto delle future esigenze del cliente. In questo modo si è riusciti a consolidare in un’unica piattaforma tutti i servizi erogati dal datacenter garantendo al contempo performance adeguate e capacità di espansione e adattabilità a futuri servizi. Importanti implicazioni derivate sono una notevole riduzione dei consumi energetici consentiti sia dalle operazioni di consolidamento sia dall’adozione di soluzioni derivate dal SuperCalcolo, sia dalle ridotte necessità di raffreddamento dell’ambiente. UPS EATON® Online a doppia conversione ad alta efficienza (98/99%) e l’adozione di tecnologie quale il VmWare DPM® e DRS® hanno contribuito drasticamente alla riduzione dei consumi energetici. Tramite sessioni di formazione verticalizzate e affiancamento è stata data al cliente la completa padronanza dell’infrastruttura rendendolo autonomo nell’operatività giornaliera ed offrendogli al contempo un supporto di alto livello su tutta la complessità dell’architettura.

“Grazie all’importante lavoro svolto da HST ed al valore tecnologico della soluzione E4 VSTONE® di E4 mi sono dimenticato di avere un datacenter!” Giorgio Penna, IT Manager